I tesori aragonesi di Capodimonte

In questa demo potrete testare una ricostruzione in 3d delle Sale 67 e 68 del Museo di Capodimonte con i quadri del periodo aragonese. È possibile guardarsi intorno usando il mouse e cliccando sui quadri ci si avvicinerà alla distanza migliore per osservarli. Per leggere meglio le etichette dei quadri è possibile cliccarci sopra. In alcuni casi è anche disponibile un pannello … Leggi tutto

Annunciazione di S. Agata dei Goti

Angiolillo Arcuccio - Annunciazione di S.Agata dei Goti, dettaglio

Angiolillo Arcuccio, Annunciazione (1465-1470 circa) Chiesa della SS Annunziata – S. Agata dei Goti.   Questa splendida pala d’altare è stata realizzata all’epoca in cui l’autore – pur mantenendo alcuni elementi decorativi tipici della pittura valenciana – che si ritrovano peraltro in altre “annunciazioni” successive (notare in particolare le vesti arricchite con decorazioni d’oro rese con la tecnica dell’estofados) – iniziava … Leggi tutto

Pasquasio Diaz Garlon

Salterio di Pasquasio Diaz Garlon - Davide in preghiera

La servitù si affaccendava tra la penombra della camera del malato e l’ampio patio in cui si affacciavano le camere del piano nobile. In realtà nessuno dei domestici aveva nulla di tanto importante da fare, ma in quel momento triste e solenne ciascuno voleva dimostrare di essere – se non indispensabile – almeno utile e partecipe. Di fatto tutti cercavano … Leggi tutto

Il libro di preghiere di Re Ferrante

Psalterio di Re Ferdinando I d'Aragona

“Beatus vir qui non abiit in consilio impiorum et in via peccatorum non stetit…“ Si apre così, con il testo del Primo Salmo, lo “Psalterium ad usum Fratrum Minorum” (MS Lat.771 della Bibliothèque nationale de France) appartenuto a Ferdinando I d’Aragona. Manoscritto a Napoli dall’Abate Francesco in caratteri “gotico-liturgici”, fu splendidamente illustrato intorno al 1475 nella bottega di Cola Rapicano … Leggi tutto

Il San Sebastiano di Arcuccio

Angiolillo Arcuccio - San Sebastiano

Angiolillo Arcuccio, Martirio di S. Sebastiano (1480-1485 circa). Duomo di Aversa. Questa imponente tavola è collocata, probabilmente sin dal momento della sua esecuzione sebbene in altra posizione rispetto ad oggi, nel Duomo di Aversa. Si tratta dell’unica opera sicuramente ascrivibile (poiché firmata) al pittore Angiolillo Arcuccio, misconosciuto fino agli anni ’50 quando il prof. Raffaello Causa – partendo proprio dal confronto … Leggi tutto

Angiolillo Arcuccio, I cinque martiri francescani

Angiolillo Arcuccio, Cinque Martiri Francescani del Marocco (1470-1480 circa). Olio su tavola (240x210cm) Chiesa di San Lorenzo Maggiore, Napoli **** Berardo, Pietro, Accursio, Adiuto e Ottone. Questo il nome dei 5 martiri raffigurati in questa tavola, ancora oggi visibile nella Chiesa di S. Lorenzo, e solo recentemente attribuita ad Arcuccio grazie agli studi del prof. Raffaello Causa: infatti, secondo la prima testimonianza … Leggi tutto

Ritratto equestre di Ferdinando I

Andrea Contrario, “Objurgatio in calumniatorem Platonis”. Foglio 2r. Manoscritto dell’accademico pontaniano Andrea Contrario dedicato a Re Ferrante, trascritto da Giovanni Marco Cinico nel 1471 e splendidamente illustrato nella bottega napoletana di Cola Rapicano (miniatore ufficiale di corte dal 1455). Il foglio 2 ci mostra il ritratto equestre di Ferdinando I realizzato a inchiostro nero ripassato con oro (la riproduzione purtroppo … Leggi tutto