Alfonso il Magnanimo e Pisanello

Antonio di Puccio Pisano, detto Pisanello (ma probabilmente nato a Verona), fu uno degli ultimi e tra i più acclamati esponenti del gotico internazionale in Italia; noto soprattutto per la sua attività di affrescatore svolta a Verona, Pavia, Mantova, Roma e Ferrara e per la realizzazione di non meno di venti medaglie dedicate ai maggiori rappresentanti delle signorie italiane dell’epoca. Di fatto … Leggi tutto

La Commedia di Alfonso d’Aragona

Alfonso il Magnanimo fece realizzare questa edizione miniata della Divina Commedia (MS Yates Thompson 36 della British Library) da artisti toscani tra il 1444 e il 1450. Il prezioso manoscritto di 190 pagine in pergamena è ovviamente scritto in volgare, in caratteri gotici, ed è impreziosito da 113 splendide miniature. Le immagini furono realizzate dai senesi Priamo della Quercia, che si … Leggi tutto

Pasquasio Diaz Garlon

Salterio di Pasquasio Diaz Garlon - Davide in preghiera

La servitù si affaccendava tra la penombra della camera del malato e l’ampio patio in cui si affacciavano le camere del piano nobile. In realtà nessuno dei domestici aveva nulla di tanto importante da fare, ma in quel momento triste e solenne ciascuno voleva dimostrare di essere – se non indispensabile – almeno utile e partecipe. Di fatto tutti cercavano … Leggi tutto

Il libro di preghiere di Re Ferrante

Psalterio di Re Ferdinando I d'Aragona

“Beatus vir qui non abiit in consilio impiorum et in via peccatorum non stetit…“ Si apre così, con il testo del Primo Salmo, lo “Psalterium ad usum Fratrum Minorum” (MS Lat.771 della Bibliothèque nationale de France) appartenuto a Ferdinando I d’Aragona. Manoscritto a Napoli dall’Abate Francesco in caratteri “gotico-liturgici”, fu splendidamente illustrato intorno al 1475 nella bottega di Cola Rapicano … Leggi tutto

Alfonso il Magnanimo sconfigge gli infedeli

“Preces pro intrantibus bellum contra paganos” F.78r del Libro d’Ore di Alfonso d’Aragona. Manoscritto MS28962 presso la British Library. Il volume fu commissionato nel 1436 dal confessore di Alfonso, il Cardinale juan de Casanova, alla bottega di Domingo Crespì di Valencia. Dopo varie traversìe il libro arrivò a Napoli nel 1447. Il testo è in latino, trascritto in caratteri gotici. Il … Leggi tutto

San Giorgio, comandante dell’esercito aragonese

“Incipit Officium beati Georgii martiris, militis strenuissimi, et qui est capud milicie regis Aragonum” f.444v del “Breviarium secundum ordinem Cisterciencium” o Breviario di Martino d’Aragona, scritto in francese con caratteri gotici. Bibliothèque nationale de France, Rothschild 2529. Si tratta del libro di preghiere del Re Martino d’Aragona, che lo fece comporre a partire dal 1398, e passato poi in possesso … Leggi tutto

Ferrante, vincitore sui nemici e difensore degli amici

“FERDINANDUS ° HOSTIUM ° VICTOR ° AMICORUMQUE ° DEFENSOR” F.1r dal “De moribus” di Aristotele tradotto da Giovanni Argiropulo. MS Lat 6310 presso la Bibliothèque Nationale de France. Le miniature del manoscritto sono attribuite al fiorentino Matteo Torelli, mentre il testo in latino – in scrittura umanistica italiana – fu trascritto dal copista Piero di Benedetto Strozzi. Nella prefazione di Giovanni Argiropulo vi è la … Leggi tutto

Ascesa e rovina del Segretario Petrucci

In un precedente articolo, corredato dalle immagini tratte dalla “Cronaca della Napoli Aragonese, 1498 – 1503” di Melchiorre Ferraiolo (MS M.0801, fol. 095r della Morgan Library di New York) , avevamo raccontato della triste fine di alcuni dei baroni che avevano partecipato alla congiura del 1485. Tra costoro spicca la figura del Barone Antonello Petrucci in quanto, al momento dei fatti, era una … Leggi tutto

Il Duca di Calabria vincitore sui baroni ribelli

“DIE XXVII DEL SOPRADITTO MESE ET ANNO UT SUPRA 1486 INTRAO IN LA CITA DE NAPOLE LO ILLOSTRISSIMO SIGNOR DUCA DE CALABRIA” Dettaglio del Foglio 97r dalla “Cronaca della Napoli Aragonese, 1498 – 1503” di Melchiorre Ferraiolo. Pierpont Morgan Library di New York, MS M.801. *** Sfogliando la cronaca del Ferraiolo mi sono imbattuto in questa immagine che raffigura l’ingresso … Leggi tutto

Alfonso il Magnanimo entra a Napoli

Melchiorre Ferraiolo, Cronaca della Napoli Aragonese, 1498 – 1503 Pierpont Morgan Library di New York, MS M.801 (unica copia esistente). Dettaglio del Foglio 84v in cui è raffigurato l’ingresso trionfale di Alfonso I in città, attraverso la Porta del Mercato. Ben evidente, davanti al Castel Nuovo (in realtà all’epoca c’erano ancora le rovine del “Maschio Angiono”), il molo grande privo … Leggi tutto