Il “Cavallo” di Ferdinando I

Napoli Aragonese | Cavallo Ferdinando I

Il “cavallo” in questione (anche conosciuto come cavalluzzo, cavallirazzo o callo) è la moneta di rame emessa da Ferdinando I nell’Aprile del 1472, in sostituzione dei “denari” e dei “tornesi” – le monete più comunemente uste nel regno per i piccoli commerci – che avevano nel tempo perso il loro valore a causa delle falsificazioni e della progressiva riduzione della quantità … Leggi tutto

Le medaglie di Alfonso I

Antonio Pisano, meglio conosciuto come Pisanello, relizzò circa una ventina di medaglie per i principali personaggi delle corti rinascimentali italiane, riportando in auge la tradizione classica e fissando definitivamente i canoni della medaglistica. Fu a Napoli tra il 1449 ed il 1455 – data presumibile della sua morte – e in questo periodo realizzò almeno tre medaglie (di cui solo … Leggi tutto

Ritratto equestre di Ferdinando I

Ritratto equestre di Ferdinando I

Andrea Contrario, “Objurgatio in calumniatorem Platonis”. Foglio 2r. Manoscritto dell’accademico pontaniano Andrea Contrario dedicato a Re Ferrante, trascritto da Giovanni Marco Cinico nel 1471 e splendidamente illustrato nella bottega napoletana di Cola Rapicano (miniatore ufficiale di corte dal 1455). Il foglio 2 ci mostra il ritratto equestre di Ferdinando I realizzato a inchiostro nero ripassato con oro (la riproduzione purtroppo … Leggi tutto

Cardisco, Adorazione dei Magi

Mario Cardisco “Il calabrese”, Adorazione dei Magi (1519 circa). In questo quadro, che proviene dalla Cappella Palatina di Castel Nuovo ed è attualmente in mostra al Museo Civico di Castel Nuovo, sono raffigurati nei panni dei Re Magi i sovrani aragonesi Alfonso I e Ferdinando I, anacronisticamente raffigurati insieme al giovane Re di Spagna Carlo V d’Asburgo. Quest’ultimo, che fu … Leggi tutto

Alfonso, Re di Ragona

Anonimo napoletano, Ritratto di Alfonso d’Aragona. Olio su tavola, cm 90 x 71 Museo Jacquemart, Parigi. Un ritratto del “Re di Ragona”, che per l’impostazione della figura su sfondo scuro inserita in un’edicola classica in lieve prospettiva, richiama direttamente lo stile di Piero della Francesca. Nel 1457 il Duca Federico da Montefeltro era a Napoli, ospite di Alfonso per organizzare … Leggi tutto